mercoledì 28 febbraio 2018

Serie C: impresa Palestra Azzurra, Oasi battuta 3-2

Volley Sei Rose Rosignano – Oasi 3 – 2 parziali 25/23 – 25/16 – 19/25 – 18/25 – 15/11
Rosignano si conferma in casa una formazione ostica per chiunque nonostante la classifica possa far pensare diversamente e davanti al caloroso pubblico amico la Palestra Azzurra, con una prestazione degna di nota, batte la capolista Oasi al termine di una partita durata oltre due ore. Formazione di partenza con Fusano/Bonciani sulla diagonale, Castellano/Pintimalli a banda, Gialluca/Giusti al centro e Pardini libero. Pronti via e in un men che non si dica Rosignano è avanti 11/4. Le avversarie però non sono venute a Rosignano a fare una girata e recuperano fino al 16/14 e poi 22/19, sul 24/23 coach Gemmi chiede tempo e al rientro in campo sono le padroni di casa che chiudono 25/23. Secondo set iniziato in sostanziale parità di punteggio fino a 11, poi Fusano e compagne salgono in cattedra, 19/14, tengono sempre in mano il pallino del gioco e chiudono 25/16. Al rientro in campo nel terzo set c’è sempre parità di punteggio tra le squadre fino 14, ma un Rosignano sciupone sbaglia tanti, troppi servizi e da modo alle avversarie di rientrare in partita. Finisce 19/25. Nel quarto set è l’Oasi ad essere aggressivo e il Rosignano soffre, non riesce più a passare in attacco, entra Beltrando al posto di Pintimalli e Sicurani al posto di Giusti, ma è l’Oasi che comanda il gioco e finisce 18/25. Prima del tie-break coach Gemmi da indicazioni alle nostre atlete che rientrate in campo sono nuovamente aggressive e meno fallose al servizio; Rosignano si porta 4/0, l’inizio fa ben sperare ma l’Oasi è sempre attaccato alla partita, la battaglia sul campo prosegue 10/7, 12/9, 14/11 e in un tripudio generale Gialluca chiude con un attacco dal centro. Una vittoria importantissima che oltre a portare due punti che ci tengono attaccati alle speranze di salvezza, ha dato anche la consapevolezza di poter giocare alla pari con tutte le squadre. Forza Rosignano!
Formazione: Santini, Beltrando, Pintimalli, Sammuri, Pardini, Fusano, Giusti, Gialluca, Bonciani, Sicurani, Castellano, Colosimo, Pino

Torna alla vittoria il Volley Ponsacco

Robur Massa - Volley Ponsacco 0-3 (11/25-9/25-6/25).
Dopo qualche settimana di "digiuno" torna alla vittoria la nostra squadra di serie D nella trasferta di Massa che vede il debutto in panchina del Coach STEFANO SASSI. Naturalmente il pronostico era comunque a nostro favore vista la posizione in classifica della giovane squadra massese; ma serviva una prova convincente per restituire fiducia e consapevolezza a tutto l'ambiente. E così è stato, 51 minuti sono bastati per chiudere la pratica, con le nostre ragazze che hanno imposto da subito il proprio gioco concedendo poco o nulla alla giovani avversarie. Un bel debutto per il nuovo Coach Sassi subentrato in settimana a Fabrizio Ciarla al quale vanno i ringraziamenti della Società per l'ottimo lavoro svolto e che continuerà la propria attività all'interno del sodalizio occupandosi del settore giovanile. Adesso si torna a lavorare in palestra con gli occhi puntati sui prossimi impegni a partire da MERCOLEDI' prossimo 28/2 ORE 21 quando affronteremo a Ponsacco la temibile formazione Pediatrica C di Casciavola.

Volley Ponsacco ASD

Elsasport Volley battuta in trasferta dalla Pallavolo Ospedalieri di Pisa per tre a zero

Isaia Cervigni si affida a : palleggiatrice Coppola Martina, bande Giorgi Rosita(cap) e Lo Fiego Flavia, centrali Matteuzzi Rebecca e Tani Sara, opposto Bartali Irene, libero Cioni Martina A disposizione: Dainelli Alessia, Rocchini Giorgia, Bagnoli Alessia e Maulella Giulia. Assenti Ninci Gloria e Saladino Giulia. Il primo set parte bene per i nostri colori, 1/7, le Pisane ci mettono un po ad entrare in partita ma sul 10/10 riescono a riagguantarci. La frazione continua punto su punto, 16/18 con le nostre che mantengono in perte il comando fino al 20/21 poi le padrone di casa ci mettono quel qualcosa in più e si aggiudicano la prima frazione per 25/21. Uno a zero. Isaia manda in campo Rocchini al posto di Coppola ed anche il secondo set inizialmente è lottato punto su punto, 6/7 poi le Pisane prendono il sopravvento, 12/9 ed il vantaggio accumulato, 18/12, viene mantenuto per tutta la frazione che si chiude sul 25/16. Due a zero Senza storia la terza frazione, le padrone di casa prendono subito margine, 7/3, Isaia sostituisce Bartali con Maulella, ma la sostanza non cambia, 16/12, e la partita si avvia a conclusione che avviene sul 25/17. Tre a zero. Buon arbitraggio della sig. Cordiviola Luna di Carrara Partita più lottata di quanto previsto sulla carta, le nostre ragazze sono entrate in campo senza nessun timore reverenziale contro il forte avversario. Le pisane forse inizialmente ci avevano sottovalutato, poi la differenza di classifica si è fatta vedere e la partita non è stata più in discussione. Prossimo appuntamento Sabato 24/02 alle 21 giochiamo in casa contro la Pallavolo Follonica, squadra in testa al campionato. Altro scontro sulla carta proibitivo per la nostra formazione ma se, come stasera, le ragazze lotterano senza timori reverenziali si può vedrere al PalaGiglioli una bella partita e poi il fattore campo può fare la differenza.

Fonte: Elsasport Volley

Il punto sulla "C"

Anche questo è un mese da dimenticare per la nostra prima squadra. All’inizio, la sconfitta in casa contro Cascina e, nell’ultimo sabato di questo febbraio, l’insuccesso sul campo della Savino del Bene a Montelupo Fiorentino. Nel mezzo le due débâcles contro Capannoli e Riotorto. Siamo riusciti, in quasi tutte queste occasioni, a giocare punto a punto per poi “mollare” nei momenti in cui avremmo dovuto metterci un po’ più convinzione e determinazione per chiudere il set. Insomma, continua a girar storto. A Montelupo, dopo due ore di gioco, stesso atteggiamento e medesimo risultato. I parziali riassumono e confermano l’andamento di un incontro a fasi alterne, con un primo set chiuso dalla Savino del Bene sul 25/22 e l’immediata risposta della nostra formazione che si aggiudicava con lo stesso punteggio il secondo parziale. Nel terzo set le due squadre procedevano di pari passo. Piccoli allunghi di due/tre break di vantaggio prontamente recuperati dalla nostra formazione e viceversa. La Savino del Bene, più ordinata e meno fallosa, riusciva però ad essere più concreta nel finale lasciandoci a quota 21. L’ultima frazione è la fotocopia della precedente. Punto a punto nel punteggio ma la “zampata” finale premiava la formazione di casa che vinceva set e partita. Il prossimo appuntamento di campionato è posticipato a venerdì 2 marzo (ore 21) a Marzocchino. Ospite il Volley Sei Rose Rosignano che nell’ultimo turno ha vinto il confronto contro la capolista Oasi Volley Viareggio. Anche questo Forza ragazze, a dispetto della classifica, continuiamo a credeci.

Secca vittoria 3-0 del Montelupo su Versilia

Seconda vittoria consecutiva tra le mura amiche e altri 3 punti in classifica per la Serie C di Mauro Innocenti che, scendendo di qualche gradino in qualità di gioco, rispetto alle precedenti uscite, riesce comunque agevolmente a fare bottino pieno. Contro un avversario ben più accessibile rispetto alle due formazioni affrontate in precedenza (2-3 a Cascina e 3-0 contro il Rosignano tra le mura amiche), le nostre peccano in disattenzione e poca concentrazione. Complice, probabilmente, anche la classifica delle ospiti, ultime a 7 punti, le biancoblu di casa prendono il contesto un po' alla leggera e, dopo un primo set chiuso a proprio favore 25-22, si fanno sorprendere nel secondo, perso di un soffio, 23-25. Dopo una tirata di orecchi al cambio di campo, nel terzo e quarto parziale la situazione si riassetta nella direzione prevista, quando le ragazze della Savino Del Bene fanno quel tanto in più, riuscendo anche a dare l’impressione di comandare le operazioni ed essere sempre un passo avanti alle proprie avversarie. Finisce 3-1 per lo “spensierato” giovane gruppo di coach Innocenti che, zitto zitto, adesso viaggia con ben 20 punti in classifica e con la speranza di una salvezza da conquistare sul campo, che continua ad essere l'obiettivo finale di questo tenace gruppo. “E' un risultato ovviamente positivo – commenta il Coach a fine partita – perché dovevamo vincere da tre e lo abbiamo fatto. Devo rilevare però che, questa settimana, la squadra non si è espressa come di consueto. Abbiamo avuto grandi pause di attenzione; non abbiamo ricevuto ai livelli a cui siamo abituati e siamo stati troppo fallosi in difesa. Ne è venuta fuori una partita, in generale, anche di basso livello, perlomeno per quel che ci riguarda. Nonostante tutto, siamo riusciti a vincere e questo è quel che mi soddisfa della serata. Non mi sento di imputare nulla alle mie ragazze; tutte sembravano essere capitate in una giornata storta, perché un po' tutta la squadra si è espressa al di sotto delle proprie possibilità. Credo che sia una cosa fisiologica, perché non sempre si può giocare partite di alto livello”. Il prossimo impegno, Sabato 3 Marzo, ci vedrà ospiti della prima della classe, Oasi Viareggio che, senza dubbio, troveremo al suo apice di rabbia agonistica, alla luce della sconfitta patita a Rosignano al tie-break. Turno difficile dunque, forse proibitivo, ma comunque da giocarsi a viso aperto, senza temere nulla.
SDBVP – Versilia 3-0 (25/22 – 23/25 – 25/21 – 25/20)
Savino Del Bene Volley Project – Giulia Agnetta; Claudia Bambi; Ester Bini; Anna Castellani; Laura Castellani; Sara Collini; Benedetta Dozi; Agata Gelli; Francesca Lupi; Lucia Martini; Alessia Parrini; All. Mauro Innocenti; II All. Gianmarco Fibbi; Dirigente Accompagnatore Paola Scardigli

Omaer Certaldo fa suo anche il derby

A.P.PALLAVOLO CERTALDO - CASCINE VOLLEY EMPOLI
(3-0; 25-18; 25-18; 25-18)
Nella partita di sabato 24 Febbraio, i ragazzi della Omaer hanno ospitato al palaboccaccio il Cascine Volley Empoli. Durante la settimana infortuni, influenze e assenze programmate non hanno certamente contribuito ad allenamenti con una rosa al completo. Nota di merito sopratutto al capitano Bandini, che nonostante l´influenza, è comunque sceso in campo per contribuire alla vittoria della propria squadra. In tutti e tre i set il Certaldo si è sempre mantenuto avanti sul Cascine, il quale ha comunque sempre dato il massimo e creduto in un possibile recupero. La Omaer Certaldo, come già detto, ha fatto sua anche questa partita, vincendo tutti e tre i set 25-18. Da entrambe le parti, si è assistito a un gioco pulito e ben giocato; sopratutto nel secondo e terzo set, tante sono state le difese "impossibili rese possibili" da entrambe le parti. Ciò che però ha permesso al Certaldo di far sua anche la quattordicesima gara, è stato sopratutto il buon gioco condotto al centro: il registra Giolli, vedendo i suoi centrali in buona forma, li ha serviti per la maggior parte del tempo e il risultato è stato davvero ottimo. Con questa ulteriore vittoria il Certaldo continua a restare in vitta alla classifica, a +6 dalla seconda classificata. Prossima trasferta domenica 4 Marzo a Chiesina Uzzanese.
A.P.PALLAVOLO CERTALDO Bandini, Basili, Bruchi, Cannella, Carusi, Degli Innocenti, Giolli, Malcuori, Marzi, Papucci, Razzanelli, Sandrucci. All. Monni M.
CASCINE VOLLEY EMPOLI Adamo, Arrigoni, Boldrini, Ciaponi, Corti, Macchi, Nuti, Pantani, Rizzo, Rovini, Salvaggio, Sinigaglia, Virgelli. All. Corti.
Arbitro: Bruttini Alessia.

Volley Livorno - Lucchese Pallavolo 3-1 (22-25/25-13/25-23/25-15)

Esce sconfitta 3-1, dalla palestra Gualtiero Follati di Livorno, la prima squadra della Lucchese Pallavolo al termine di una gara giocata a corrente alternata dalle nostre atlete che per due set hanno affrontato ad armi pari le padrone di casa mentre per altri due hanno completamente abbassato la guardia facendosi sovrastare. Il primo set inizia all'insegna della compagine labronica che al servizio con la numero 19, Meini, annichilisce letteralmente la ricezione lucchese mettendo a segno ben 7 battute nonostante il time out chiesto da mister Tognocchi sul 6-0 in favore della squadra di casa. A questo punto la strada è tutta in salita per le nostre ragazze che però non si danno per vinte e tirando fuori tutta la grinta, necessaria in queste situazioni, compiono un recupero incredibile sulle avversarie portandosi sul 21-21e dando infine la zampata conclusiva, con Fenili in battuta, aggiudicandosi il primo set 25-21 sotto gli sguardi stupiti del pubblico casalingo. Nel secondo set, nonostante il morale alle stelle, tra le fila lucchesi accade qualcosa di inspiegabile, le nostre atlete perdono completamente il controllo della situazione lasciandosi letteralmente travolgere dalla squadra livornese che rapidamente conclude il set 25-13 rimettendo in discussione la partita. Nel terzo set, al contrario di ogni previsione, le atlete guidate da mister Tognocchi reagiscono con carattere alla batosta subita nel set precedente rientrando in campo con la giusta determinazione e lottando punto punto contro le avversarie fino al 23-23 ma purtroppo questa volta sono le livornesi a dare la zampata finale concludendo 25-23 portandosi cosi sul 2-1. Nel quarto set c'è poco da commentare, sembra una replica del secondo, le Lucchesi perdono completamente lucidità senza mai entrare in partita e lasciandosi nuovamente sovrastare dalle padrone di casa che chiudono 25-15 vincendo l'incontro sotto gli applausi dei propri tifosi. Come nella precedente partita torniamo a casa con l'amaro in bocca, consapevoli che la mancanza di continuità nel gioco durante tutte le gare finora disputate, ci ha portato troppo spesso a lasciare punti la dove invece avremmo potuto conquistarne..... ma abbiamo ancora diverse occasioni da poter sfruttare e dobbiamo crederci fino in fondo. Forza ragazze!!!....Forza Lucchese!!!.
Atlete a disposizione di mister Tognocchi e Pocai: Armatori, Natalini, Davini, Fenili, Fichera, Poli, Bertoli, Vichi, Della Maggiora.

Serie C: scivolone AM Flora!

Pistoia Volley La Fenice- AM Flora Buggiano 3-1 ( 25-20/ 23-25/ 25-14/ 25-12 )
Arriviamo all´Anna Frank prive del capitano Frediani, assente per malattia. Ribechini e Pieri scelgono Zerini al palleggio con Vanuzzo opposta, Bettaccini e Menicocci centrali, Falseni e D´Annibale di banda, Sasselli libero. Sostanziale parità con qualche errore ospite e delle ragazze di casa fino al 19 pari, poi la Fenice con Baroncelli dai nove metri crea difficoltà nelle fila borghigiane. Sul 21-18 esce D´Annibale ed entra Del Colombo, ma non riusciamo a concretizzare . Due errori consecutivi consegnano il set alla Fenice. Secondo set solito sestetto, arrembante reazione ospite che crea il divario 3-10 e poi luce spenta: ricezione in difficoltà, Baroncelli & C. recuperano il gap. Vanuzzo e Falseni provano a creare. Sul 14-18, esce Zerini entra Marcheschi. Bianchini fa male e Fenice si avvicina. 16-19 esce Menicocci entra Sorini. Qualche mani fuori ed e´ parità 19-19, poi più decisione dai nove metri dell´AM e chiude Bettaccini 23-25. Nel terzo rivoluzione per l´AM: entra Marcheschi al palleggio e Vanuzzo opposta, Bettaccini e Sorini centrali, Falseni e D´Annibale di banda, Sasselli libero. Partiamo inizialmente in parità, poi la Fenice crea un muro invalicabile e noi ci sbattiamo sopra , sull´ 11-7 esce Falseni entra Davini. Fenice con Lelli piega la difesa 15-8, sul 15-9 esce D´Annibale ed entra una emozionantissima Alexandru. Vanuzzo prova a far reagire le gialloblù , ma stasera non riusciamo a fare le cose più semplici. Sul 20-10 esce Marcheschi entra Zerini. Bettaccini dal centro ci aiuta, ma Baroncelli inesorabile ci chiude gli spazi ed un ace delle ragazze di Caramelli chiude il terzo set. Ribechini prova a spronare le sue ragazze: entrano Zerini, Vanuzzo, Bettaccini, Menicocci, Falseni, Davini e Sasselli . Purtroppo stasera la serata e´ storta e la Fenice con Baroncelli e Lelli, vere mattatrici della serata, chiudono un set dove le gialloblù hanno creato poco e sofferto tanto. Ok, ci può stare la battuta di arresto. Mettiamo un punto grosso e lavoreremo sugli errori, pronti a recuperare subito testa e cuore. Forza ragazze!!! Vedere la delusione sui vostri volti stasera e´ stata una mazzata, ma siamo certi che voi insieme ai vostri allenatori ripartirete più grintose di prima.
AM Flora Buggiano: Vanuzzo 21, Falseni 8, Bettaccini 7, Menicocci 5, D´Annibale 2, Sorini 2, Zerini 2, Sasselli, Davini, Marcheschi, Alexandru, Del Colombo.I All. Ribechini, II All Pieri, Dir ACC Irmeni.

UPV Buggiano

Euroripoli, i risultati delle Serie D

Serie D Senior: Euroripoli - Nottolini Volley 3-1
Prima prova del ciclo di ferro che ci attende superata a pieni voti. Partita che ci vede leggermente troppo sbaglione nel primo set, perdiamo 23 25. Dal secondo parziale "decidiamo" che metterci palla a terra non sarà più cosa semplice. La battuta fa male alla ricezione avversaria, muro e difesa funzionano splendidamente e i contrattacchi sono efficaci. Partita di alto livello, la nostra, che non permette alle ospiti di esprimersi. I set non sono più in discussione e ci regaliamo altri 3 punticini. Gare così fanno ben sperare ma sappiamo che per giocare con questa intensità, non possiamo abbassare il livello di attenzione e concentrazione in nessun allenamento. Sabato andiamo in un tempio del volley toscano, il pala parenti. I Lupi Santacroce ci attendono.
RC

Serie D Junior: PrimaQ - Olimpia Po.Li.Ri. 2-3
Orgogliosi...... Questa è la prima parola che mi è venuta in mente a fine gara . Orgogliosi per l´impegno e per la grinta dimostrata. Detto questo, ci sono due chiavi di lettura per analizzare la sconfitta di misura maturata ieri contro la capolista. Da un lato, la forza e la capacità tecnica non certo inferiori alle nostre avversarie, le abbiamo aggredite in tutti e cinque i set indirizzando la gara verso la vittoria finale con break talvolta importantissimi; dall´altro la mancanza di lucidità e di esperienza necessarie per fronteggiare i cambi di strategia dell´avversario che, messo alle strette, si rifugiava nella propria grande capacità difensiva ed efficacia in battuta attendendo i nostri errori. Resta la grande soddisfazione di vedere questa squadra affrontare senza paura questo tipo di gare, e la consapevolezza della ulteriore crescita che attende queste ragazze in attesa di realizzare quell´obbiettivo play off dal quale non possiamo più nasconderci.

Astra Chiusure Lampo - Sales 3-0

Riprende il nostro cammino; la settimana ci è servita per rimettere a fuoco gli obiettivi di squadra e individuali e qualcosa già sabato sera si è visto. La Sales, pur essendo penultima, poteva crearci dei problemi... nelle ultime gare aveva sempre giocato alla pari anche con avversari ostici invece riusciamo a ben interpretare la gara, sopratutto nel primo e secondo set controllando la situazione e piazzando i break decisivi nella parte centrale del set. Al contrario nel terzo set non riusciamo a costruirci la possibilità per un allungo decisivo ma anche questa volta la panchina ci da una mano e il doppio cambio ci consente di chiudere il parziale. La strada è ancora lunga... già sabato prossimo ci aspetta un´avversario, il Certaldo, che ci ha sempre creato difficoltà ma arriva al momento giusto per capire quanto valiamo.... quanto vogliamo.

MM

Riotorto - Grosseto 3/1

Campionato Regionale Serie C
Pallavolo Riotorto – Grosseto 3/1 ( 25/12 – 25/20 – 22/25 – 25/21 )
Riotorto: Agostini, Balestracci, Giuggioli 10, Zanolla 23, Farruggio 7, Vallini 15, Noci 4, Bastieri, Bianchi, Valle, Silvestri 13. 1° Libero Cruschelli, 2° Libero Boscaglia. Allenatore Nicola Burrascano, secondo Riccardo Creatini
Grosseto: Marini, Vaccaro, Pacube, Fabbri, Cunati, Volpi, Spagnoli, Tucciarone, Potenti, Buzzichelli. 1° Libero Bellardi, 2° Libero Ciri. Allenatore Ferraro Luigi
Arbitri: 1° Alberti Claudio di Pisa , 2° Monteleone Giuseppe di Pisa
Una partita che ti aspetti, combattuta, di buon livello agonistico tra due formazioni che si conoscono molto bene e che si temono e si rispettano, una partita tecnicamente alla pari ma che ha visto prevalere quella che ha dato qualcosa in più proprio dal punto di vista di qualità tecnica individuale. Il Grosseto ha messo in mostra maggiori qualità difensive nel collettivo, il Riotorto ha prevalso in fase di attacco e distribuzione del gioco. Burrascano parte con Noci in regia e Farruggio opposta, Vallini e Zanolla in attacco, Silvestri con Giuggioli centrali e Cruschelli libero. Primo set con le padrone di casa che mostrano aggressività fin dalle prime palle giocate, buona difesa e rigiocate che vanno a segno, Zanolla fa vedere fin dall´inizio il suo stato di forma il punteggio diventa presto pesante per le ospiti che non riescono a capire molto dove andare a parare, 9/4, poi 20/8 e 25/12. Troppo facile per essere vero! Il secondo set ha un´altra fisionomia, le ragazze di Ferraro registrano la difesa che diventa un baluardo difficile da superare per le giallorosse, sul 4/7 per le ospiti il colpo di scena, al momento della entrata in battuta di una atleta del Grosseto il secondo arbitro, su segnalazione del segnapunti, si rende conto che è in campo un´atleta diversa dalla formazione che il tecnico ha presentato all´inizio del set. Il punteggio viene aggiornato annullando i sette punti della formazione ospite portando cosi la formazione giallorossa avanti 6/0 . Un errore che segnerà il cammino e l´esito del secondo set. Nonostante lo 0/6 le ospiti non si scoraggiano e punto su punto grazie ad una difesa che concede poco alle giallorosse riescono a rimontare e operare il sorpasso sul 13/14. Un grande merito della rimonta va al numero 5 Pacube, una spina nel fianco per le padrone di casa nella rotazione che la vede in prima linea. Il set sembra un elastico, con le due squadre che si alternano al comando, ma Farruggio e compagne ci hanno abituati ad assistere a grandi finali di set e anche questa volta, sul 20 pari proprio Farruggio al servizio mette la ricezione avversaria in difficoltà, Silvestri e Zanolla concludono il lavoro chiudendo il set 25 a 20 Difficile dire quale esito avrebbe avuto il set se non ci fosse stato l´errore e l´azzeramento del punteggio delle ospiti, ma è certo che dopo il sorpasso delle grossetane si è rivisto il bel gioco del Riotorto e la stessa determinazione di altre occasioni specie nei finali di set, andare a recuperare e vincere. Terzo set dai due volti. Il gioco del Riotorto resta fluido e vincente, la sconfitta del set precedente sembra aver tolto lo smalto alla formazione ospite, le giallorosse si dimostrano squadra meglio attrezzata tecnicamente, sul punteggio di 12 a 6 per Giuggioli e compagne forse la convinzione del successo orna i a portata di mano diventa un boomerang che piano piano mette in difficoltà la difesa locale, il recupero delle ospiti si concretizza sul 13 pari, è sempre Pacube a suonare la carica delle biancorosse grossetane, la gara diventa avvincente con le squadre che si alternano alla guida del punteggio ma questa volta il finale di set è a favore di Potenti e socie che accorciano lo svantaggio vincendo 25 a 22. Tutto da rifare o quasi per le ragazze di Burrascano. Questo è il set più importante della gara, da qui l´esito per quale delle due formazioni può concorrere a fare un pensierino ai play off o nessuna delle due. Le due formazioni sono decise a tutto, la difesa grossetana torna ad essere protagonista e una Vallini apparsa un po´ sottotono nei set precedenti torna ad essere il cecchino che conosciamo e tiene in gara la sua formazione, sul punteggio di 9 pari uno strappo di 4 punti porta avanti le padrone di casa, la gara diventa carica di tensione, ogni errore potrebbe dare il via ad un allungo delle avversarie che sarebbe poi difficile poter recuperare, ogni palla scotta e diventa importante per il risultato. Sul punteggio di 21 a 18 Valle rileva Farruggio apparsa un pò in difficoltà nella parte più delicata del set , il finale vede le due formazioni procedere punto su punto ed è Giuggioli che chiude il set e la gara tra l´entusiasmo della panchina e del pubblico che segue con sempre più entusiasmo questa squadra.

Fonte: Ufficio stampa Società

Battuta Siena 3-0: torna a vincere la Serie C Img Solari. Il primo posto è a portata di mano

Era quasi ovvia sulla carta e alla fine la vittoria è arrivata per la Serie C Img Solari del Centro tecnico territoriale Monsummano, che al palazzetto dello sport di piazza Pertini supera Mens Sana Siena, il fanalino di coda del girone B, con il risultato di 3-0 (parziali: 25-11, 25-10, 25-15). Match a senso unico e successo mai in discussione anche se le ospiti hanno dimostrato molti miglioramenti rispetto al girone di andata. Antonio Galatà e Cesare Arinci fanno riposare Di Paolo, e schierano il sestetto base con Alderighi al palleggio, Antonini e Moriconi di banda, capitan Maestri e Bianciardi al centro, Farsetti opposto e Spadoni libero. Le biancoblù sono concentrate e non abbassano mai la guardia, tengono la gara sempre in pugno e lasciano le briciole alle avversarie di giornata. Questi tre punti consentono alle termali di mantenere ben saldo il terzo posto in classifica a pari merito con Ius Pallavolo Arezzo (37 punti) e di guadagnare lunghezze sia su chi sta davanti sia sulle inseguitrici: Flora Buggiano quarta in classifica perde infatti terreno uscendo sconfitta dal derby contro Pistoia La Fenice, mentre la capolista Liberi e Forti Firenze conquista solo due punti dalla trasferta con Chianti Volley. Monsummano è dunque a -3 dalla seconda e a -4 dalla prima in graduatoria. Il campionato resta aperto.

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Torna il sorriso in casa Pediatrica, al PalaFollati le gialloblu sconfiggono 3-1 la Pallavolo Lucchese

Mentre fuori l’arrivo di Burian era ormai alle porte, dentro al PalaFollati ci ha pensato la Pediatrica Specialist Volley Livorno a riscaldare l’atmosfera. Torna finalmente il sorriso in casa gialloblu con la vittoria per 3-1 contro la Pallavolo Lucchese che allontana alcuni dei fantasmi che si erano annidati nelle scorse settimane. Davanti al proprio pubblico, tutto il gruppo allenato da coach D’Alesio ha lavorato per porre fine alla striscia di sconfitte e conquistare tre punti fondamentali. “Abbiamo passato un ultimo mese non bellissimo – ci confida Emma Pasquini -, eravamo in difficoltà. Sabato siamo tornate a vincere e questo ci rallegra. Nel primo set siamo partite alla grande, poi ci siamo fermate e abbiamo permesso a Lucca di rimontare e vincere, però abbiamo reagito subito e siamo andate avanti per la nostra strada. Siamo tornate a vedere cosa sappiamo dare, nelle ultime partite non siamo state all’altezza delle nostre capacità. Questa settimana abbiamo giocato meglio, si poteva fare qualcosa di più ma rispetto ai turni precedenti ho visto un netto passo in avanti”. Disputare una partita come quella di sabato, obbligate o quasi a vincere contro la penultima in classifica, non è così semplice quando si vive un momento poco brillante come quello che stava attraversando la Pediatrica. “Portare a casa i tre punti – conferma Emma – non è mai una passeggiata. Nonostante l’avversario non fosse tra i più ostici, abbiamo comunque sentito la pressione. Non eravamo tranquille a inizio partita, perché per noi era fondamentale tornare al successo. Questo deve essere il punto da dove ripartire. Sono contenta che tutte le ragazze siano entrate in campo, dalla prima all’ultima. É stata una vittoria di squadra a tutto tondo. Siamo uscite dalle difficoltà tutte insieme, mostrando di essere un gruppo veramente unito”. Adesso cosa aspetta il futuro nelle prossime partite per la Pediatrica? “Sicuramente questa sarà una settimana migliore rispetto a quelle che abbiamo vissuto in questo periodo – afferma con fermezza Emma -. Abbiamo ancora da lavorare, questi tre punti ci aiutano ma non abbiamo ancora fatto niente. Ora abbiamo due partite con Capannoli e Prato dove dobbiamo cercare di recuperare quello che abbiamo perso nelle scorse partite”. La rosa. Belli, Bitossi, Chisari, Ciaponi, Giannetti, Grassi, Grillo, Lucarelli, Meini, Orsini, Pasquini, Simoncini, Zonta. All. D’Alesio. All. in seconda Orti

Ufficio Stampa

Brutta domenica per Certaldo

VIVA VOLLEY- AP. PALLAVOLO CERTALDO 3-1 (25/22 25/14 23/25 25/16)
La squadra vista una settimana fa contro Monsummano, oggi non si è presentata a Prato contro il Viva Volley. Questa purtroppo è la triste verità della nostra Conforti Gomme-Termoplast. Agonismo, attenzione e tanta voglia di far bene oggi è rimasta a casa. Errori su errori al servizio, poca incisività in attacco, difesa approssimativa, hanno permesso al Viva Volley di ottenere tre punti senza dover fare cose pazzesche. Si sono limitate a controllare il gioco senza sbagliare tanto e al resto abbiamo pensato noi. Tempo fa avevo accennato alla fragilità di questo gruppo: più passa il tempo e più sono convinto di quanto detto. Non essendoci un leader vero e proprio che fa la voce grossa , al più piccolo intoppo la squadra va in tilt e non riesce a venirne fuori. La classifica ora comincia ad essere preoccupante: sabato arriverà la seconda forza del campionato Astra Firenze allenata da Matteo Morettini che tutti conosciamo e stimiamo. Speriamo che il fattore campo possa giovare alle nostre ragazze per poter esprimere un´altra gara come quella di sabato scorso. Come già detto, la gara di stasera a cominciare dal primo set , ha visto le nostre ragazze commettere tanti errori, anche banali, quando il risultato contava. Sempre buon inizio nostro, poi ritorno del Viva Volley con sorpasso. Di nuovo parità e giunti a 19/ 20 punti quando questi valgono il doppio, qualche errore di troppo e consegna gratuita del set. Il secondo set invece Certaldo dopo uno 0-5 iniziale a favore, con una ricezione altalenante, non ha mai dato l´impressione di potercela fare. 25-14 per il Viva. Nel terzo, sbagliando molto meno, siamo riusciti anche se con fatica a strappare il set per 23-25. Nel quarto, buona partenza per 1-4, ritorno del Viva Volley e sempre poi a rincorrere. Sul 12-16 dopo una bella rimonta , andiamo al servizio commettendo l´ennesimo errore e dopo questo altri e altri fino a consegnare al Viva set ed incontro 25-16.
Viva Volley: Nesi, Piccini,Orlandi, Bombardieri, Moretto, Ronconi, Ridolfi, Bartolozzi, Massaro, trinca, Landi, Zocchi(L1), Tammaro (L2). Allenatore Cioppi
Ap Pallavolo Certaldo: Dainelli, Marrucci, Pini, Nencioni, Biagini, Cecconi, Lazzeri, Banti, Paoli, Vanni, Ceccherini (L). Allenatore: Costagli/Minacci
Arbitri: Innella di (Fi) e Gatì di (PO)

Fonte: gigo

martedì 27 febbraio 2018

Centrodiesel Pagliare-Pallavolo Fucecchio 0-3 (18-25/22-25/17-25)

Formazione Centrodiesel Pagliare: Ridolfi(k), Marcozzi, Marinelli, Carloni, Benigni, Giuliani, Camaioni, Greco, Di Davide, Ventura(l); 1° allenatore Napoletano.
Formazione Pallavolo Fucecchio: Bartalini, Ciabattini, Menicucci, Pellegrini, Fiaschi, Meucci, Martini(k), Danti, Marchetti(l1), Maggini(l2). 1° allenatore Luca Barboni; 2° allenatore Manuele Marchi.
1° arbitro Antonioli Marco di Forlì; 2° arbitro Michela Risi di Forlì.
Commento alla gara.
Il Fucecchio fa sua la gara contro il Centrodiel Pagliare portando a casa l´intera posta con un secco 3-0. Gara non certo irresistibile, ma dopo 390 km. e l´ingresso di tutte e due le squadre sul campo di gioco per il riscaldamento, gli arbitri decidono che non si può giocare, causa infiltrazioni di acqua dal soffitto che pregiudicavano la sicurezza delle giocatrici sul campo di gara. Ci siamo dovuti spostare ad Ascoli Piceno aggiungendo ulteriori disagi. Lì finalmente abbiamo potuto iniziare la gara con circa 1 ora di ritardo. Barboni ha dovuto fare a meno di tre giocatrici rimaste a casa, schiera in regia Menicucci al centro Pellegrini e Danti, opposto Ciabattini, in attacco Martini e Bartalini, Libero Marchetti. Durante l´arco della gara subentrano Fiaschi e Meucci, dando un contributo notevole al buon esito della gara. Primo set, Fucecchio fa subito il vuoto, 5-1, Pagliare non ci sta e ricuce immediatamente 6-6; la fase centrale della gara è altalenante 9-9. Poi Fucecchio opera uno strappo, 16-10 che risulterà decisivo per l´esito del set che si chiude a nostro favore 25-18. Secondo set, Pagliare non dimostra la posizione che ha in classifica. Difende bene, la sua è una forte volontà che ci mette spesso in difficoltà; 3-3/6-6/7-11, siamo sotto e le avversarie ci credono. Qui si vede il carattere di Fucecchio già dimostrato in altre gare, soffre, recupera 18-18, per poi andarsene e chiudere il set 25-22. Terzo set, prima parte della gara in equilibrio, 4-4/10-10. Fucecchio cerca di chiudere la pratica il prima possibile, squadra corta, il disagio della trasferta lunghissima, non ci possiamo permettere distrazioni. 17-11, 21-15 ormai è fatta, basta tenere alta la guardia e attendere, Pagliare sembra non averne più, si chiude il set 25-17. Era molto importante riuscire a portare a casa i tre punti che alla vigilia erano pronosticati a nostro favore, ma si sa a volte il destino ci mette lo zampino.... Adesso ricordiamo ai nostri tifosi che causa elezioni giocheremo in casa di Venerdì sera alle ore 21,00 contro il Montesport, vi attendiamo numerosi a tifare le nostre ragazze, siamo in serie positiva da diverse settimane e ci farebbe piacere continuare.

Fonte: Società

C: una Peimar Entomox concreta si aggiudica il derby in tre set

Bella partita per i ragazzi di coach Baldacci, di nuovo a segno dopo due settimane di digiuno. I calcesani si impongono per 3-0 nel derby con il giovane Migliarino Volley, una formazione interamente Under 21 che sta incontrando non poche difficoltà nell´affrontare la categoria ma dispone comunque di individualità interessanti. Peimar in campo con Baronti-Giusti, Lorenzetti-Del Francia, Contatore-Di Nasso, Baggiani libero. Primo set in controllo, squadra sempre avanti di 5-6 punti, e chiusura sul 25-18. Seconda frazione Baldacci non cambia, la squadra riparte a mille e supera agevolmente la resistenza dei volenterosi ospiti nonostante la girandola di cambi per tenere viva l´attenzione e dare minutaggio a tutti: dentro Nardi per Contatore, Rosati per Del Francia, Basti per Baggiani, Bertolini per Baronti. Punteggio: 25-16. Nel terzo parziale starting six immutato con l´eccezione di Nardi per Di Nasso. L´inerzia del match non cambia, blucelesti sempre avanti e altri avvicendamenti: ancora Basti per Baggiani, rientro di Del Francia su Rosati, doppio cambio con Bertolini e Cerretini, infine gran rientro per Luca Bruni, bandiera Vbc, che chiude il set in veloce dal centro. Partita a senso unico, tre punti corroboranti per la classifica e il morale, in attesa del test ben più probante contro il Dream Volley, a Pisa.
PEIMAR ENTOMOX CALCI - MIGLIARINO VOLLEY U21 3-0
Parziali: 25-18, 25-16, 25-16.
PEIMAR ENTOMOX CALCI: Baggiani, Baronti, Basti, Bertolini, Bruni, Cerretini, Contatore, Del Francia, Di Nasso, Giusti, Lorenzetti, Nardi, Rosati. All. Baldacci.

Fonte: ufficio stampa

GRM torna al successo contro Ruini Firenze, cade la Kerlite a San Quirico D’Orcia

Con una formazione ampliamente rimaneggiata i ragazzi del coach Marco Bisaccioni conquistano agilmente il successo per 3-1 nella insidiosa trasferta di Ruini e tornano a casa col bottino pieno. I nero-amaranto sono scesi in campo con Norcini al palleggio in diagonale con Severi opposto, Palmucci e Scortecci schiacciatori, Baldini e Felci al centro, e Venturi libero. Tante le novità per questo match viste le assenze di Maggini – in recupero -, Gentile per impegni di lavoro e il capitano Marco Salvi ancora in recupero dall’ infortunio alla falange. Bisaccioni inventa un sestetto inedito che non fatica a carburare fin dal primo set in cui i Botoli dominano il match conquistando i primi due parziali per 26-24, 27-25. Leggera flessione nella terza frazione dove si ripresentano gli spauracchi delle ultime due giornate che cedono il set agli avversari. Decisi a non replicare gli errori, i Botoli rimontano nel quarto set e con un mani-out di Scortecci chiudono la pratica a 29-27, ottenendo il 3-1 che aggiunge altri 3 punti in classifica. Una prova convincente quella della GRM che torna a fare i 3 punti dopo un po’di digiuno. Da sottolineare che la formazione aretina è sempre uscita con dei punti da tutte le sfide, eccetto due partite, dall’inizio dell’anno. Ottimo quindi il ruolino di marcia in vista del finale di campionato. «Veniamo da un periodo di flessione, – commenta il coach Marco Bisaccioni a fine gara – diversi infortuni e impegni hanno lasciato davvero poco tempo per allenarsi nelle ultime settimane, ma un piccolo calo di prestazione nell’economia di un campionato di questa categoria ci può stare. Era però necessario venirne fuori da squadra e questo è quello che hanno fatto i miei ragazzi. Nonostante una formazione che avevamo provato solo ad un allenamento, tutti i 12 ragazzi chiamati in causa hanno risposto presente, è stata una vittoria di gruppo. Non abbiamo espresso il miglior gioco, – conclude Bisaccioni – ma quello che conta è che torniamo con una vittoria e ora possiamo lavorare in vista del match casalingo di sabato prossimo». La Kerlite invece subisce una sconfitta per 3-0 nella trasferta contro il Libertas Orcia, squadra esperta e matura. Il coach Michele Leone è sceso in campo con una formazione rimaneggiata causa infortuni e ha dovuto effettuare una sostituzione a metà partita, introducendo il giovanissimo esordiente Mirko Nuzzo. Nonostante le precarie condizioni della formazione, la Kerlite ha dato il meglio nel primo set, giocando una buona pallavolo fino al 23-20, poi un black-out ha permesso agli avversari di concludere a loro favore la prima frazione per 25-23. Il match continua con alcune sviste dell’arbitro e un forte calo fisico degli aretini che lasciano il secondo set agli avversari senza accennare ad una ripresa. Non è bastato nell’ultima frazione lottare punto su punto e alcuni errori commessi nei momenti decisivi hanno permesso al Libertas Orcia di conquistare il set per 33-31. Il coach Michele Leone commenta a fine gara: «La partita di sabato è stata una grande sfida per i miei ragazzi, tutti giovanissimi e alle prime esperienze che però si sono confrontati con una formazione esperta e di giocatori molto più grandi di età dando il massimo. Il risultato purtroppo non è stato positivo, ma noi rimaniamo saldi e facciamo del nostro meglio tenendo sempre come primo obiettivo la crescita dei giocatori. Adesso – conclude Leone – cercheremo di recuperare gli infortunati e ci prepareremo al prossimo incontro in casa contro una formazione più alla nostra portata, la Sales».

1 Div/M: Montebianco, esordio di fuoco

I ragazzi di Francesconi ribaltano il doppio svantaggio e piegano al tie-break il Cascine Volley Empoli
Nuova avventura per la giovane squadra di Andrea Francesconi, pronta a cominciare un nuovo percorso nello stimolante campionato di Prima Divisione su Firenze. Archiviato il bel campionato U 18 che ha visto i bianconeri arrivare ai playoff, Panicucci e compagni si preparano all'impatto con il loro primo torneo "senior". La prima giornata è tra le mura amiche di Pieve a Nievole, con il Montebianco chiamato ad opporsi al Cascine Volley Empoli di Andrea Batistini, formazione che ha conteso ai valdinievolini il primo posto nella seconda fase del torneo giovanile. Un paio di novità importanti nel roster pievarino perché ci sono due innesti a rimpolpare il gruppo a disposizione di Francesconi: Daniele Menici e Francesco Matticari. Menici, classe '98, è un atleta talentuoso che vanta un passato importante nel settore giovanile della Folgore San Miniato: in forza al club giallorosso, in collaborazione con i Lupi Santa Croce, ha conquistato il titolo regionale U 17, centrando uno storico quinto posto alle fasi nazionali con coach Marco Bracci. Già di proprietà della Pieve, Menici nell'ultima stagione è stato in forza in Serie C con la Zona Market Mazzoni prima guidata da Fagnoni poi da Parigi. Con lo stesso Parigi, l'anno scorso, ha disputato anche il campionato di Prima Divisione su Pisa nella formazione targata Alival, arrivando ad un buon terzo posto. Quello di Francesco Matticari, cresciuto nel settore giovanile valdinievolino, è un ritorno, dal momento che il centrale classe '97 ha fatto parte del roster della Serie C nelle ultime tre stagioni, contribuendo al raggiungimento dei playoff nelle prime due, approdando nella categoria regionale già prima dell'arrivo di coach Francesconi. Sicuramente due tasselli di spessore, la cui esperienza sarà determinante per favorire la crescita dell'intero gruppo. La formazione: Giacomelli-Mascani in diagonale, Chiti-Panicucci al centro, Poli-Bianchi schiacciatori, Fronteddu e Riccomi ad alternarsi in seconda linea. Avvio sotto shock per i padroni di casa, i quali incassano un parziale di 1-6, cadendo in una lunga serie di errori (19 in totale nel parziale) che favoriscono il gioco di un Cascine Volley che non fa niente di trascendentale se non mantenere una condotta pulita, senza troppi rischi. Punteggio che continua ad essere in salita con gli empolesi avanti 7-15. Un accenno di reazione arriva con i buoni attacchi di Poli (15-20), supportato dalla ricezione positiva di Bianchi. Ma è la squadra di Batistini che allunga con decisione verso il vantaggio (17-25). Nel secondo set Francesconi fa esordire Menici nel ruolo di banda al posto di Bianchi. Al centro c'è Lorenzo Arena. E' proprio la coppia centrale, prima Lorenzo Arena, poi Panicucci, a far partire bene la squadra di casa (10-7). Ricezione più stabile, ma il gioco, con il passare dei minuti, si fa sempre più altalenante ed il Cascine ne approfitta per recuperare e trovare il sorpasso (14-15). Nuovo cambio al centro dove c'è anche il debutto di Matticari per Panicucci. Sono gli errori dei valdinievolini a favorire il distacco del team empolese, di lì a poco avanti due a zero nel conto dei set (20-25). Cambia del tutto l'inerzia alla ripresa del terzo set. Francesconi, che ha strigliato a dovere la squadra, sposta Menici in posto due per Mascani. Pieve comincia a recitare il ruolo di dominatore, volando sul perentorio 10-6 sfruttando il buon servizio di Bianchi, tornato in banda. Successivamente è proprio Daniele Menici a salire in cattedra, sfoderando una serie efficace dai nove metri che porta il Montebianco sul 17-9. Contributo, sempre dalla linea di battuta, che arriva anche dal bravo Lorenzo Arena, a non lasciare scampo ad una squadra empolese in grave affanno e mai capace di impensierire i locali. Montebianco a riaprire sul 25-10. I bianconeri sentono profumo di rimonta. Assetto confermato nel quarto set quando i ragazzi di Francesconi volano sul 5-0 con il murone di Panicucci. Lorenzo Arena tartassa gli ospiti al servizio per il 9-2. Menici continua nella sua prova in grande spolvero trovando alcuni attacchi potenti che consentono al Montebianco di doppiare l'avversario (15-8), quindi è Panicucci ad incrementare la sua prestazione in attacco con Pieve avanti 20-11. Giocate al centro più frequenti con Giacomelli bravo a sfruttare la verve dei due centrali, grazie alla grande crescita della ricezione locale dove Bianchi e Fronteddu appaiono a tratti impeccabili. Panicucci realizza un altro muro, prima della netta chiusura valevole il pari (25-15). Quinto set che segue ben presto il canovaccio delle ultime due frazioni: Montebianco sul 5-2 con Menici a muro, con l'ex Mazzoni che si ripeterà poco dopo dai nove metri (7-3). Pieve a dilagare sul 10-3, poi leggero calo che consente ad Empoli di dimezzare sul 12-8, ma nulla può di fronte al muro di Lorenzo Arena che firma il 15-8. Rimonta strepitosa dei pievarini in una gara a due facce: una prima dove sono stati i numerosi errori dei valdinievolini a rendere facile il compito del Cascine. Ma dal terzo set in poi non c'è stata più storia, quando Panicucci e compagni sono tornati in campo consapevoli di poter rovesciare la situazione e gli ultimi tre set parlano chiaro. Dunque, un battesimo benaugurante per il Montebianco che trova la prima vittoria in categoria, di buon auspicio per il futuro. La squadra ha sicuramente le qualità per poter disputare un torneo importante di fronte a compagini in parte già affrontate nel torneo giovanile. Domenica prossima impegno esterno a Vaiano con il Pvp di Moscardi e Giovannetti, anch'esso vincente al tie-break.
Montebianco Volley-Cascine Volley Empoli 3-2 (17-25/20-25/25-10/25-15/15-8): Arena L., Benvenuti, Bianchi, Chiti, Fronteddu (L1), Giacomelli, Mascani, Matticari, Menici, Panicucci, Poli, Riccomi (L2). All.: Francesconi.

1 Div/F: Il Montebianco conquista il PalaMelo

La squadra di Branduardi passa a Quarrata con un secco 3-0 e si tiene ad una lunghezza dalla capolista Appennino
Sfida nel rinomato parquet del PalaMelo di Quarrata per il Montebianco Volley di Lorenzo Branduardi ed Elena Paladini. Nella terza di ritorno le bianconere fanno tappa nella città del mobile, dove ad attenderle c'è l'ostica compagine del Blu Volley Blu, capitanata da Sheila Ostento. Nella squadra di casa la novità riguarda la guida tecnica dove al posto di Federico Fiaschi c'è Giacomo Gasperini, già allenatore del Blu Volley Bianca, ossia la formazione impegnata nel girone B della stessa categoria, quello del mare. Volti nuovi pure in casa Montebianco, perché a dare manforte al gruppo pievarino c'è l'esperta centrale/opposto Sara Biancalana. Atleta con trascorsi di alto livello nelle serie nazionali come in B2 con il Pantera Lucca di Alessandro Becheroni (oggi coach del Nottolini), sempre nella stessa categoria con la Carrarese di Giuseppe Giannetti, integrando anche la prima squadra allora militante in A2, raggiungendo la più grande soddisfazione con la vittoria del campionato di B1 in forza alla Pallavolo Pinerolo (Torino). Ha indossato anche le maglie di Santa Croce e Cecina, in entrambi i casi in B1. Dopo una breve esperienza da allenatrice nel campionato amatoriale CSI Versilia, torna sul parquet vincendo per tre volte di fila il campionato nazionale. Dopo qualche anno di pausa, si rimette in gioco aggregandosi al team di Branduardi, affiancando una compagna particolare: la figlia Rachele Tedeschi. Le pievarine vogliono rispondere all'Appennino, primo della classe, vincente da tre punti il giorno precedente. Sempre un campo difficile quello quarratino, dove bisogna fare i conti con una compagine protagonista fino ad ora di un cammino altalenante, un po' al di sotto delle aspettative di inizio stagione. La formazione scelta dallo staff tecnico bianconero è Paladini-Tedeschi in diagonale, Martini-Mariotti Melania al centro, Lippi C.-Mariotti Martina in posto quattro, Lippi G. libero. Buon impatto al match delle ospiti, avanti 5-8 con l'attacco di Lippi C., contenendo poco dopo la reazione della squadra di Gasperini (7-9), che comunque non si fa attendere, quando sono Montagni e Ostento a favorire il sorpasso della squadra di casa sul 15-14; Branduardi ferma il gioco. Il Blu piazza il break (18-15), ma non sufficiente per stendere un Montebianco pronto a risalire quando è Martini ad imporre la sua grande fisicità a muro (18-17). Pieve concretizza la fase break con i colpi di Martina Mariotti e Lippi C, lasciando impanatanato il Blu Volley a 18 (18-21), quindi passando in vantaggio sul 20-25. Secondo set che segue il copione del primo, quando è ancora il posto tre bianconero a fare la differenza con una super Melania Mariotti (4-6). Paladini, che bene ha diretto il gioco, continua a trovare risposte confortanti da Chiara Lippi, ficcante da posto quattro, e Tedeschi, per il netto 5-11 ospite. La squadra di Branduardi allenta la tensione e consente ad Ostento e compagne di riaffacciarsi sul 13-10, quindi tornando prepotentemente a contatto (12-14). Cambio al palleggio per Branduardi, entra una delle ex di turno (oltre a Melania Mariotti), Chiara Gori. Pieve torna a seminare punti con Martini e Lippi C. (14-18), confermando il + 4 sul 16-20. Blu Volley che tenta ancora l'assalto (20-22), ma è anche l'ultimo tentativo perché le bianconere piazzano il break del raddoppio (20-25). Nel terzo set è sempre il Montebianco ad imporre la sua forza con una super Melania Mariotti (4-7/9-12). Il gap diventa sempre più corposo quando la squadra di Gasperini non riesce più a stare a ridosso di una Pieve che fa le prove di fuga con Lippi C. e Martina Mariotti (10-15), incrementando con Martini sul 12-19. Situazione ampiamente sotto controllo (13-22) ed è game over con Martina Mariotti e compagne a chiudere tutto (16-25). Bella prova di forza da parte delle pievarine su un campo difficile, dove tutte le squadre fanno fatica, e difficilmente riescono ad uscire senza incassare almeno un set. Dopo la prova da incorniciare di Borgo a Buggiano è arrivata una nuova conferma per il gruppo di Branduardi e Paladini, con tutto il collettivo sceso in campo promosso a pieni voti. Momento cruciale della stagione: dobbiamo mantenere l'unità di gruppo che ci ha sempre contraddistinto fino ad ora, fondamentale per fare fronte a qualche defezione sicuramente scomoda in questa parte della stagione, ma il roster è ben coeso, capace di superare qualsiasi avversità ed il nostro consueto entusiasmo deve essere più forte di ogni difficoltà. Tre punti che ci consentono di tenere nel mirino la capolista Appennino Volley, soprattutto in vista del grande scontro diretto della prossima giornata che ci vedrà ospitare proprio la prima della classe di coach Cecchini. Sarà una sfida da cuori forti, un big match tra due formazioni capaci di creare il vuoto dietro di sé. Grida ancora vendetta la sconfitta dell'andata a San Marcello: le bianconere vogliono riscattarsi sono chiamate a preparare nel dettaglio questo appuntamento delicato, contando sull'apporto del parquet amico per fronteggiare la squadra favorita del campionato.
Blu Volley Blu-Montebianco Volley 0-3 (20-25/20-25/16-25): Biancalana, Gori, Lippi C., Lippi G. (L1), Mariotti Martina, Mariotti Melania, Martini, Paladini S., Tedeschi, Travaini. All.: Branduardi. Vice all.: Paladini E.

lunedì 26 febbraio 2018

Con Montebianco Rosignano strappa solo un set

MONTEBIANCO VOLLEY PIEVE A NIEVOLE – A.S. PALLAVOLO ROSIGNANO 3 – 1 (25/12-25/15-28/30-25/20)
Rosignano a due facce contro Montebianco Volley. 3-1 per i padroni di casa che nei primi due set non trova una grande resistenza da parte dei bianco-blu con parziali netti chiusi a 12 e 15, causa la difficoltà in ricezione dei ragazzi di Onorati. Terzo e quarto set invece molto più combattuti, complici anche le sostituzioni dei padroni di casa che aiutano Rosignano a tornare in partita. Biancoblu che ritrovano fiducia e continuità, riuscendo a fare loro in terzo set e cedere poi nel quarto 25-20. Ottima occasione per riflettere per Rosignano che porta a casa un set con la seconda in classifica ma che in chiave salvezza non può concedersi il lusso di abbassare la guardia.
Questa la formazione schierata in campo dall’allenatore Marco Onorati: Benci, Buselli E., Buselli J., Carrai, Carugi, Di Nunzio, Giuntini, Laorenza, Onorati, Pallesi, Rossi.

Comunicato stampa Olimpia Poliri-Firenze Volley

Continua la marcia del Firenze Volley di Serie C maschile (Girone A) che trova l’ennesima vittoria anche in quel di Livorno, confermandosi corazzata da battere del proprio Ranking. Stessa sorte, anche se con difficoltà, per la Serie D femminile dell’Olimpia Poliri: il 2-3 vincente a casa della PrimaQ, seconda in classifica, la vetta è ancora salda a 47 punti contro i 40 dell’ultima avversaria di turno. Trova la vittoria anche la Serie D maschile dell’Olimpia Poliri, nel Girone A, che chiude sullo 0-3 la trasferta a Migliarino, e accrcia le distanze dalla terza piazza Pistoia. Per il Chianti Firenze Volley, è invece un brutto fine settimana: contro il Poggibonsi si guadagna solo un amaro punto, e il distacco dalla prima piazza si fa più lungo. Fortunatamente il secondo posto è al sicuro. Rinviata la gara del Firenze Volley di Serie D maschile (Gir.B), che contro l’Asinalonga dovrà vedersela il 10 di marzo alle ore 21. Ancora nulla per l’Under 20 del Firenze Volley, che in casa con l’UPC Volley, da segni di lotta solo nel primo e secondo set, ma poi cede malamente nel finale. Prossimo incontro a Vaiano questo mercoledì, per l’ultima di campionato, poi giovedì si partirà subito con il campionato di prima divisione tra le mura amiche della Vamba e contro la Sestese.

Serie C Maschile Gir A
GS VVF Tomei Livorno - Firenze Volley 1-3
GS VVF TOMEI LIVORNO: Attanasio, Bacci (L1), Balsassari, Benedetti, Biagi, Grieco, Imbriolo, Macchia, Minuti, Montagni, Nelli (K), Puccinelli (L2), Wiegand. All. Dossena
FIRENZE VOLLEY: Bandinelli, Barbera, Catalano, Cena, Coletti, Corti, Cotroneo (L1), Di Benedetto, Gristina (K), Magnini, Onori, Prosperi Turri (L2), Salvini. All. Saccardi. Vice All. Mattioli
SET: 19/25, 21/25, 25/23, 10/25
ARBITRI: Gabrielli Maria Rosa, Fantoni Elena
LIVORNO – Prende il largo il Firenze Volley di serie C maschile e con il 3-1 sulla Tomei Livornosi porta a quota 45 punti in classifica, a 6 lunghezze dalla diretta inseguitrice. Match che vede i fiorentini altalenanti e che nel terzo set si fanno sorprendere dai padroni di casa, per poi chiudere in modo schiacciante nel quarto parziale. Si parte subito bene per i biancorossi. La Tomei è costretta ad inseguire sin dalle prime battute anche se non lascia troppo distacco agli ospiti. Il Firenze Volley però aumenta il ritmo sul finale e chiude per 19-25. Secondo parziale molto simile al primo, ma con i padroni di casa che non si lasciano più sorpendere. Il ritmo di gara aumenta ma Gristina e i suoi hanno più grinta e anche il secondo parziale si chiude come simile al primo: 21-25. Livorno però non molla e si fa sotto minaccioso nel terzo set. Un po’ di distrazione coglie i fiorentini che calano in precisione ed efficacia. La Tomei vede uno spiraglio e ne approfitta, guadagnando la vittoria del set per 25-23. Nell’ultimo parziale i biancorossi dimostrano tutta la propria forza e iniziano a macinare punti sin dal principio. La lotta diventa a senso unico e in men che non si dica il set termina con la disfatta dei locali per 10-25. Prossimo impegno per i ragazzi del duo Saccardi-Mattioli sabato 3 marzo tra le mura amiche del PalaMattioli, contro gli ospiti della Pallavolo Massa

Serie D Maschile Gir A
Migliarino Volley - Olimpia Poliri 0-3
MIGLIARINO VOLLEY: Benvenuti, Carpita, Casapieri, Grossi, Lenzi, Maccheroni, Moni, Orsucci, Pardi,Pellugrini, Vincenti (L1). All. Martini
OLIMPIA POLIRI: Baldazzi, Barni, Bussotti, Cheli, Crema, Desirò (K),Galiulo, Intravaia M., Marini, Merlini, Milanese (L1), Trisolini (L2). All. Martelloni. Vice All. Trama
SET: 20/25, 15/25, 21/25
ARBITRO: Mariani Manuela
FIRENZE – Con la Trasferta a Migliarino la formazione dell’Olimpia Poliri maschile, raggiunge quotra 3 vittorie consecutive, riavvicinandosi a 5 lunghezze dalla terza piazza e confermandosi saldamente in quarta posizione. Partita abbastanza lineare per il team del duo Martelloni-Trama, che in soli tre set chiudono definitivamente le ostilità con il Migliarino Volley. Nel primo parziale i biancoblù la fanno subito da padrona, trovando sistematicamente il modo di andare in vantaggio e guadagnando anche un leggero gap lungo tutto il set. Poi un colpo di reni in più e le speranze di recupero dei locali, si spengono sul 20-25. Nel secondo parziale l’Olimpia ingrana la sesta e va dritto alla meta senza mai voltarsi, lasciando alle spalle un inerme Migliarino sul 15-25. Nell’ultimo set i locali provano a contrastare la maggiore efficacia del team fiorentino, ma con deboli successi. Si arriva verso il finale ma il piccolo distacco a vantaggio dei biancoblù, permette una chiusura agile e senza repliche sul 21-25. Prossimo appuntamento per la compagine di capitan Desirò sarà per giovedì 8 marzo tra le mura amiche del PalaVerdi, proprio contro la terza piazza Zona VVF Mazzoni di Pistoia, alle ore 21.15

Serie D Maschile Gir B
Chianti Firenze Volley - Virtus Poggibonsi 2-3
CHIANTI FIRENZE VOLLEY: Baldanzi G.(L), Baldanzi L., Dallai, Fantini, Grazzini, Lorenzini (K), Madiai, Manzoni, Niglio, Raspanti, Serni, Strinati. All.Mitti. Vice All.Ponzalli.
VIRTUS POGGIBONSI: Baral (L2), Becacci, Beninati (K), Brighenti, Camilli, Di Puorto, Giudici (L1), Griffa, Panti, Valiani, Venturini. All.Berrettini.
SET: 15/25 17/25 25/22 26/24 16/18.
ARBITRO: Casula Noemi
FIRENZE - Il Chianti Firenze Volley era chiamato al riscatto dopo la cocente sconfitta patita a Foiano. Servivano i 3 punti per continuare a sperare nella prima piazza. Ne viene fuori però una gara dai 2 volti con gli ospiti che gioiscono a fine gara e conquistano la vittoria lasciando tanto amaro in bocca ai padroni di casa. Pronti via e la Virtus prende vantaggio grazie all'efficacia dei centrali e alla serata di grazia dell'opposto Camilli. Lorenzini e compagni cercano la quadra ma non riescono a trovarla cedendo il set agevolmente ai poggibonsesi. Il secondo set è una fotocopia ben fatta del parziale precedente. Mitti tenta la carta Niglio ma i troppi errori pregiudicano il risultato. La Virtus, con il suo gioco regolare e sempre efficiente, si porta sul 2/0 e in casa fiorentina ritornano fuori tutti gli spettri apparsi a Foiano. Serve una scossa e Chianti la dà consapevole che ormai non ha più niente da perdere. Il set scorre punto a punto e solo sul finale i padroni di casa guadagnano quel break che portano fino in fondo. Si va sul 1/2. Poggibonsi non demorde e prova a prendere il bottino pieno partendo bene nel quarto parziale. Chianti risponde e si porta avanti fino al 24/20. Serni prima e Baldanzi poi non riescono a chiudere la pratica e solo ai vantaggi (con punto finale di Dallai più che dubbio) i padroni di casa conquistano la possibilità di vincere la gara. Il tie break è una lotteria, soprattutto in una gara così altalenante. Virtus cambia campo in vantaggio 8/4. Il Chianti Firenze volley ricuce fino al 10/10 quando Baldanzi ha la palla per il vantaggio ma sbaglia malamente. Poggibonsi ha la palla per chiudere sul 14/11 ma il Chianti prende il servizio e Raspanti porta in parità la gara. Il finale è però di marca poggibonsese e 2 errori di Lorenzini (in realtà due mani out non ravvisati) danno la vittoria alla Virtus. Migliore in campo l'opposto ospite Cammilli, mai domo e autore di una gara ‘monster’. Unico neo della partita l’arbitraggio non sempre chiaro e giusto, da entrambe le parti. Il direttore di gara si è reso protagonista di parecchie sviste e di altrettanti errori tecnici creando alle volte tensioni sia in campo che sugli spalti. E' difficile, per chi è spettatore di una gara diretta in tal modo, non reagire a delle ‘chiamate’ non sempre precise per poi trovarsi a chiedere quello che è stato segnalato o non segnalato. Da queste parole sembra che il Chianti abbi perso per colpa dell'arbitro, ma forse sono proprio gli ospiti ad aver più da recriminare per i finali di terzo e quarto set. A parte questa breve parentesi la situazione cambia poco in ottica playoff. Il Chianti rimane saldamente in seconda posizione ma vede scappare Foiano a 4 punti con quindi più di una gara di vantaggio. Peccato perché Foiano aveva ceduto un punto in casa del Campi riaprendo le speranze. Ora testa al Firenze Ovest nella trasferta infrasettimanale di Giovedì prossimo causa elezioni in un campo difficile contro una squadra giovane e ben organizzata con caratteristiche che potrebbero impensierire non poco Lorenzini e co.

Serie D Femminile Gir. C
PRIMAQ - OLIMPIA POLIRI 2-3
PRIMAQ: Rontini E. (K), Bolognesi A., Buoninsegni B., Ceccarelli C., Magnanensi L., Magni A., Parrini G., Ramazzotti V., Restivo B., Scarpi I., Taddei M., Benvenuti G. (L), Strambi M. (L). All. Becucci C. Vice All. Mercatali L.
OLIMPIA POLIRI: Orsini J. (K), Aterini I., Azzini A., Danti S., Galletti L., Luddi S., Matteoli I., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Barsotti L. (L), Moretti R (L). All. Mugnaini A. Vice All. Rafanelli M.
SET: 21/25, 25/15, 20/25, 25/19, 10/15.
ARBITRO: Pranzini F.
BAGNO A RIPOLI – La compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli, pur soffrendo oltremodo, riesce ad espugnare il PalaGobetti, campo gara fortino della PrimaQ di Becucci e Mercatali. Nessuno prima di oggi era riuscito a vincere 3 set nella gara contro PrimaQ al Gobetti. Orsini e compagne hanno dimostrato, se ancora ce ne fosse stato bisogno, la forza del Gruppo, una Squadra che nei momenti di difficoltà lotta con ancora più vigore senza mai mollare. Una coesione che ha permesso alle azzurre di rimanere in vetta (cosa scontata anche prima della partita), ma soprattutto di allungare sulla seconda in classifica. Parte Orsini in palleggio, opposta Rendo, Luddi e Montagni di banda, Danti e Aterini al centro con Moretti libero. Le padrone di casa rispondono con la capitana Rontini in cabina di regia, opposta Ramazzotti, Magnanensi e Taddei di banda, Restivo e Ceccarelli al centro con Strambi libero. Un set lottato punto su punto, nessuna delle due compagini sembra riuscire a prevalere sull’altra. Si alternano al comando constantemente. Per il PrimaQ entra Scarpi per Magnanensi, cambio chiuso poco dopo, e Magni per Ramazzotti. Ma è Orsini, per le ospiti, a mettere il punto esclamativo al parziale con un bel turno di battuta conclusivo. Un set che lascia ben presagire una bella partita da vedere e da giocare, ma ovviamente non è così. Nel secondo parziale le padrone di casa, partite col sestetto del parziale precedente, non mollano un pallone, mentre le ospiti allentano la presa. Entra Azzini per Montagni. Successivamente Mugnaini e Rafanelli tentano anche la carta del doppio cambio, con Matteoli e Radicioni che subentrano a Rendo e Orsini. Non cambia niente. Un set meritatamente vinto, con molta facilità, dalle padrone di casa. Il terzo parziale succede di tutto. Per le azzurre rimane in campo Azzini, mentre Becucci ripropone il solito sestetto iniziale. Le padrone di casa vanno subito davanti. Torna in campo Montagni per Azzini, ma PrimaQ allunga sempre più, fino ad arrivare sul 18 a 9 in proprio favore, quando va in battuta Danti per l’Olimpia. Ed è qui che succede l’inimmaginabile. Una rimonta che vanta poche precedenti, la numero 11 azzurra esce dal campo, sostituita da Moretti, che il punteggio segna 19 pari. Ben 10 battute consecutive, tra punti diretti, muri, difese e contrattacchi, che riapre il parziale. Ma le azzurre non si fermano qui, spinte dall’onda dell’entusiasmo riprendono subito la battuta ed è Orsini a mettere altri 2 fondamentali punti nel sacco. E di nuovo ottima fase cambio palla per le ospiti che, successivamente, grazie alle battute di Luddi, riescono a mettere il punto a questo difficilissimo parziale. Soliti sestetti anche nel quarto parziale. L’onda che aveva spinto le azzurre nel set precedente si scontra con lo scoglio PrimaQ e con un Gobetti gremito e rumoroso, come dovrebbe essere ogni palestra. Poca incisività in attacco, qualche errore di troppo sul primo tocco. Altra vittoria netta per e padrone di casa. Nell’ultimo parziale Mattii fa il suo ingresso al posto di Danti, mentre il resto delle due compagini rimane invariato. L’Olimpia parte male, ma già prima del cambio campo riesce a tornare avanti e imporsi sulle più giovani avvesarie. Nella seconda metà PrimaQ riesce a pareggiare, ma è solo un barlume di speranza per loro. Aterini corona la sua prestazione con alcuni attacchi incredibili e, soprattutto, cosa non da tutti i giorni, un ace che non le capitava dai tempi del minivolley. Due punti fondamentali per Orsini e compagne che permettono loro di allungare sulla seconda in classifica, proprio PrimaQ, a 7 punti. Nell’altra bella sfida odierna Piandiscò espugna l’ostico campo dell’Arnopolis con un combattutissimo 3 a 2. Questo risultato accorcia la classifica per la qaulificazione ai play-off. Dietro alle azzurre di Mugnaini e Rafanelli si trova ancora PrimaQ, seguita a 2 punti dalla coppia Piandiscò – Arnopolis. A seguire il Valdarninsieme di Pieri è in ritardo di ben 5 punti. Un caldissimo finale di stagione attende queste cinque squadre. La prossima giornata Orsini e compagne ospiteranno il San Gimignano, uscito sconfitto dal confronto interno con Fiesole con un altro 3 a 2. Fiesole che ospiterà proprio PrimaQ, mentre Piandiscò ospiterà Tegoleto e Arnopolis andrà a far visita al Casentino Volley.

Olimpia Poliri-Firenze Volley

PVP, Comunicato del 24 Febbraio 2018

Serie C Femminile Girone A – Omf Capannoli - Ariete Prato Volley Project 3-2 (25-19; 25-19; 17-25 19-25; 15-9), arbitri Torriani e Fiori.
L’Ariete strappa un punto di gran carattere a Capannoli. Gara a due volti per la squadra di Marco Targioni che contro l’Omf subisce per due set per poi reagire di qualità e carattere e rimettere in discussione il risultato finale della sfida. Peccato perché alla fine è mancata l’energia per strappare il successo. Confortano però il carattere e la voglia messe in campo dal gruppo. La gara. Ariete con Belli e Speranza in diagonale, Morotti e Giuliani al centro, Petri e Martini di banda e Marchesini libero. Primo break di casa (11-5) con ariete sorpresa. Capannoli sul 14-7 e 19-10 e Prato in grande difficoltà. Chiusura a 19 con Targioni che aveva dato campo a Ambrogetti e Londi. Nel secondo parziale Prato Targioni che confermava la formazione che aveva chiuso il primo set. Padrone di casa sul 5-1 e subito primo stop del tecnico pratese. Recupero PVP (7-7) e tentativo di break di Prato (10-12) subito rintuzzato da Capannoli che a sua volta piazzava il break (17-13). Dentro intanto Goracci. Ma chiusura ancora a 19. Nel terzo parziale Ari9ete subito più concreta (1-5 e 10-14). Prato che sfruttava il momento e che lasciava Capannoli a meno sei (11-17). Capannoli che recuperava (15-17) ma bravissima l’Ariete a riprendere in mano il set e chiuderlo. Gara riaperta e Prato che adesso ci credeva. Nel quarto avanti Capannoli (5-1) e tempo Targioni. Recupero Prato (5-5) e set equilibrato fino alla fuga pratese sul 7-10. Ariete che trovava energie e qualità per strappare sul 10-16 e poi chiudere a 20 arrampicandosi al tie break. Nel quinto Prato stanca che, dopo essere partita bene (2-3) subiva la rimonta delle ragazze di casa (6-3). Cambio campo sul più uno Capannoli. Alla ripresa break deciso dell’Omf e chiusura a 9.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Belli, Londi, Martini R., Speranza, Petri, Ambrogetti, Giuliani, Mangone, Goracci, Foggi, Morotti, Marchesini. All. Marco Targioni

Le altre prime squadre del progetto:
Serie C Maschile Girone B – PVP Volley Vaiano – Valdarninsieme 1-3 (25-20; 16-25; 18-25; 19-25), arbitri Fratoni e Paesani
Vaiano gioca con il cuore ma i tre punti sono aretini. Bella prestazione dei ragazzi di Moscardi che, opposti ad una formazione di ottima classifica, vincono il primo parziale e lottano fino all’ultimo pallone del quarto prima di alzare bandiera bianca. Una prova gagliarda di grande tenacia come dovrà essere da qui alla fine del torneo per non rendere vana questa stagione. La gara. Si gioca a Carmignanello per l’indisponibilità della Mazzini e Vaiano si schiera con Caselli e Di Cristo in diagonale, Mazzinghi e Laliscia centrali, Giagnoni e Ragone di banda e Di Benedetto libero. Ottimo inizio dei ragazzi di casa che strappavano subito sul più dieci (18-8) e che poi amministravano, non senza qualche affanno, fino al 22-15 e quindi a chiudere con muro a muro. Nel secondo parziale partenza forte degli ospiti (1-3, 5-8). Vaiano al pareggio sull’8-8 e poi a giocarsela alla pari fino al nuovo break ospite (13-17) quando Santoro chiamava tempo. Dentro Lucchetti ma Vaiano sotto 14-21 e poi ad arrendersi a 16. Nel terzo confermati Lucchetti e dentro La Torraca. Equilibrio (6-6) fino al 10-14 quando Santoro chiamava tempo. Fuga ospite che proseguiva dopo la pausa (12-17 e 15-19). Brava Vaiano a reagire (17-19) ma chiusura Valdarno a 18. Nel quarto set avanti Vaiano (4-2) con Vignolini che entrava al centro. Reazione immediata degli aretini (5-6). Parziale equilibrato (10-11 e 13-14) con Vaiano che provava a strappare il diritto al tie break. Strappo Valdarno sul 14-18 e Moscardi al tempo per correggere una ricezione balbettante. Alla ripresa giallo a Lucchetti per proteste ed ospiti sul 18-22. Sul 19-23 ancora tempo Moscardi. Chiusura ospite.
La rosa del PVP Volley Vaiano: La Torraca, Vignolini, Lucchetti, Caselli, Mazzinghi, Di Benedetto, Niccolai, Giagnoni, Laliscia, Ragone, Di Cristo. All. Moscardi.

Le divisioni:
In campo anche le divisioni. In Prima Divisione Ariete PVP che perde 2-3 con le cugine del Viaccia. Viva Volley che supera 3-0 la Sales. In Seconda Divisione Pol. 29 Martiri battuta 3-1 dall’Euroripoli. In Terza Divisione Ariete PVP che supera 3-2 la Pol Sieci mentre Vaiano batte 3-1 la Stella Rossa Scandicci.

CMB: un Prato falloso cede al Colle

Troppi errori per Prato. La squadra di Novelli perde con Colle al termine di una sfida non particolarmente bella ma soprattutto la squadra e la società pratesi stanno con il fiato sospeso per l’infortunio occorso in chiusura di gara a Gioele Corti accasciatosi a terra sul finale del terzo set per un problema ad un ginocchio. Il giocatore è stato portato subito in ospedale per gli accertamenti del caso. 1° set: Prato con i gemelli Alpini in regia ed attacco, Corti opposto, Olivieri e Azzini centrali, Civinini e Vannini di banda e Nincheri libero. Primo set con Prato che reggeva bene l’urto degli ospiti e che rimaneva in partita pur commettendo qualche ingenuità di troppo. Squadre sul 12-12 e poi a lottare punto su punto fino a che Colle non approfittava delle sbavature di casa per trovare il break del 18-20 e poi del 19-22. Prato di forza a tornare sotto (22-23 e 23-24) ma due errori, uno in ricostruzione ed il secondo al servizio la castigavano; 2° set: nel secondo parziale dentro Civinini di banda ma Prato che perdeva subito lucidità e ricominciava dagli errori con cui aveva chiuso il primo set. Ospiti che volavano sul 10-17. Set senza storia e chiusura facile degli ospiti; 3° set: confermato Civinini di banda e spostato Corti al centro, Novelli, vedeva i suoi iniziare bene il terzo set (5-3). Prato che, pur non essendo affatto immune da errori, però ci metteva l’anima e rimaneva al comando (11-9). Colle non mollava e si arrivava sul finale in situazione di equilibrio. Sul 20-20 lo sprint finale vedeva gli ospiti approcciare meglio il campo e salire sul 22-23. Qui Prato subiva l’infortunio al ginocchio di Gioele Corti. Squadre sul 24-24 con Prato che provava a tenere aperta la sfida ma Colle che alla fine trovava la lucidità per chiudere a suo favore.
VOLLEY PRATO – COLLE VOLLEY 0-3
Volley Prato: Alpini L., Marchi, Corti, Droga, Grallo, Olivieri, Alpini M., Civinini, Azzini, Nincheri, Menchetti, Vannini, Anatrini. All. Novelli.
Colle Volley: Colle Volley Asd: Ancilli, Campolmi, Ciani, Cucini, D’Arpino, Gori, Lenzi, Lezzi, Milordini, Signorini A. All. Signorini R.
Arbitri: Midei e Costa
​Parziali: 23-25; 12-25; 25-27.

Fonte: Volley Prato

Serie C femminile: Il Dream batte nettamente il Discobolo per 3-0

DVG - Discobolo Viareggio 3 - 0 (25/14 25/19 25/16)
DVG: Lilli, Loni, Sergi, Crecchi, Ferrari, Landolfo, Montanini, Passaglia, Sciabordi, Rolla, Zapico. Liberi: Battellino, Carmignani. All. Grassini, Sterminio
Discobolo Viareggio: Baldaccini C., Batori, Corti, Ghilardi, Lazzarini, Lo Prieno, Mazziotta, Mugnaini, Paolini, Pellegrini, Tesconi Ma. Liberi: Casarosa, Tesconi Mi. All. Orsolini Arbitri: Gronchi, Gianninò.
Importante vittoria per il Dream Volley che si impone con un netto tre a zero sul Discobolo Viareggio. Le ragazze di Grassini, che stanno ritornando a giocare su alti livelli, hanno disputato una gara eccellente sia in fase di attacco che di difesa contro un avversario ostico che occupa il secondo posto e che le sopravanzava di quattro punti in classifica. Le giallo-blu sembrano essersi lasciate alla spalle il periodo grigio di inizio anno, con solo dieci punti conquistati in sei gare frutto si tre vittorie ed altrettante sconfitte. In questa occasione le gialloblu, che avevano denotato segni di ripresa già nella scorsa settimana contro la capolista Oasi Viareggio, hanno ben interpretato la gara mettendo in difficoltà le viareggine con un gioco più preciso e potente in fase di attacco ed erigendo un muro a rete a volte invalicabile per le attaccanti ospiti. Bene anche la difesa a terra, svagata in altre occasioni, che ha recuperato quei palloni che passavano trasformandoli poi in contrattacchi vincenti. Con la vittoria odierna, complice anche lo scivolone della capolista Oasi a Rosignano, il Dream seppur sempre occupando il terzo posto recupera punti importanti. Ora è imperativo continuare su questa strada, giocando sempre al massimo in ogni occasione.

Fonte: l.v.

Tutto troppo facile per Siena!

Dopo il netto successo casalingo la Pol. Remo Masi è andata a far visita all’Emma Villas CUS Siena, per il match clou della giornata che vedeva scontrarsi rispettivamente i secondi e i terzi della classe. Quello che di certo non si può dire è che il primo set non abbia tradito le attese! I rufinesi sono entrati in campo spenti, senza idee e probabilmente troppo intimoriti da un CUS Siena che al contrario ha brillato fin da subito per dinamismo e l’efficacia nel gioco. Il parziale del primo set (25-15) parla più di mille parole. Secondo set parzialmente più equilibrato ma sempre ben saldo nelle mani dei senesi che non hanno mai permesso ai ragazzi di Mister Montagni di rientrare in gara (25-19). Molto meglio nella terza frazione dove i rufinesi hanno saputo reagire a diversi momenti di difficoltà e sono arrivati ad un passo dalla vittoria del set, se non fosse stato per quattro errori diretti che hanno di fatto regalato la vittoria finale ai padroni di casa (25-23). Resta il rammarico per non aver dato il massimo per provare a vincere questa gara importante ma ora è assolutamente necessario fare un rapido punto e a capo per rientrare subito nei ranghi; sabato prossimo ci aspetta già un’altra gara impegnativa contro la Sestese, squadra attualmente prima in classifica che nel girone di andata sconfisse la Pol. Remo Masi per 3-2. Appuntamento quindi a sabato prissimo alle ore 21:00 nella palestra di Rufina per la sfida tra Pol. Remo Masi e Pallavolo Sestese!

Bellaria vince a Grosseto

V.V.F CMB ECOLOGIA GROSSETO VS GS BELLARIA C. VOLLEY 0-3
17-25; 9-25; 9-25
Trasferta senza preoccupazioni per il team di Lapiccirella e Madonia, che in 54 minuti effettivi di gioco archivia l´ncontro conquistando i tre punti in palio. Le verdi/blu hanno mantenuto la giusta concentrazione in tutti e tre i set lasciando al palo le locali, che non hanno mai seriamente impensierito le bellarine. Vi aspettiamo numerosi per il prossimo impegno, l´ostica sfida casalinga con il San Miniato, Sabato 3 Marzo alle 18 al Pala Matteoli.

Sorteggi Coppa Italia 2018: la semifinale sarà Bionatura Nottolini VS LP Pharm Napoli

Nella sede della Fipav a Roma si sono svolti i sorteggi per la Final Four di Coppa Italia, che si svolgerà nei giorni 30 e 31 Marzo. L´urna ci ha regalato come avversaria la forte LP Pharm Napoli, l´altro sorteggio di semifinale ha visto la Convergenze Siena essere abbinata al Futura Busto Arsizio Giovani. Essere tra le prime quattro squadre Italiane è per la nostra società un grande motivo di orgoglio, che dimostra con quanta serietà la Società del presidente Gradi operi per ben figurare in ambito Nazionale e per dare alla nostra provincia l´occasione di misurarsi con importanti realtà. E´ dell´ultima ora la notizia che la nostra società potrebbe ospitare la final four di Coppa Italia, cosa che richiede uno sforzo organizzativo di primo livello per garantire la massima visibilità ad un evento di così grande importanza, che porterebbe Lucca per 2 giorni all´attenzione della pallavolo che conta. Quando ne sapremo di più la notizia sarà data con il giusto risalto e inizierà il conto alla rovescia per questa prestigiosa manifestazione che ci vedrà protagonisti.

Fonte: Addetto stampa

È Più Viadava Mn - Grandi Turris Pisa: 3-2

Parziali: 25-23; 26-24; 25-21
È Più Viadava Mn: R. Chiesa; L. Carnevali; R. Lalloni; M. Perrella; S. Ramponi; A. Lucotti; A. Dall’Olio; A.I. Man; N. Daolio; E. Scarpi; A. Chiesa; E. Serafino.
Grandi Turris: M. Bedini, M. Bella, F. Cannelli, M. Croatti, D. Dorigo, A. Fiorini, D. Gentile, A. Michelini, P. Neri, A. Oddo, M. Rossi, S. Samminiatesi, L. Virdichizzi. 1° Allenatore: M. Ceccanti. 2° Allenatore: A. Volk. Dirigente A. Samminiatesi.
Per la Grandi Turris era obbligatorio vincere contro la penultima in classifica per sperare di risalire la china e poter continuare a lottare per non retrocedere. Invece, sebbene abbia giocato una buona partita in questo incontro combattutissimo, non è riuscita a racimolare neanche un misero punticino. A questo punto le speranze di salvezza sono definitivamente tramontate. I ragazzi pisani comunque dovranno mettercela tutta per concludere con dignità ed impegno questo campionato ancora lungo e dimostrare di avere ancora la stoffa dei giorni migliori quando molte partite furono vinte più con il cuore che con il gioco. Rimane dunque la speranza che, contro squadre ben più titolate, la Grandi Turris possa almeno ben figurare.

Sansepolcro vince e conquista il terzo posto

DP IACACT SPORT4NONPROFIT PERUGIA NEW VOLLEY BORGO SANSEPOLCRO 1 – 3 
23-25 13-25 25-22 24-26

Con la vittoria di Sabato contro IACACT, la nostra serie C torna da Perugia, oltre con i tre punti , anche con il terzo posto in classifica, posizione che rilancia la nostra squadra nella corsa alla promozione e anche se Monteluce e Foligno, sponda Italkimici, sono ormai inarrivabili, con lo Strike Team capace fino a qui di fare un 14 su 14, i nostri ragazzi hanno dimostrato che possono tranquillamente stare dietro le grandi e perch’ no! tentare il colpaccio nei playoff. La gara di Perugia pero’ evidenzia ancora una volta la difficolta’ di Celli e C di trovare il ritmo gara, soffrendo piu’ del previsto sia nel primo, che nel quarto set, dove sono i vantaggi a dare la vittoria alla squadra Giallo Blu di coach Calogeri. Il presidente Celli: Terza vittoria consecutiva e terzo posto riconquistato, possiamo ritenerci soddisfatti alla fine di ciò che riportiamo da Perugia, anche se, come dico sempre io: soffriamo ancora troppo, sopratutto nella fase di contrattacco, dove dovremmo essere capaci di chiudere l’azione con maggiore facilità. Nel primo set ci e’ voluto un po’ per adattarsi alla palestra, nel secondo abbiamo trovato ritmo e gioco dimostrando il vero valore della nostra squadra, poi il solito blackout, tanti errori con scarsa concentrazione, stessa cosa ad inizio del quarto set, dove pero’ siamo riusciti a fare valere l’esperienza dei nostri singoli. Ultima gara della regular season contro la Sir Perugia, ancora nella palestra di OLMO, venerdì’ 2 Marzo.

Ufficio stampa NVBS

Arnopolis, il punto sul fine settimana

Domenica mattina le Under 16F nel concentramento regionale non sono riuscite nell'intento di superare il turno, che è stato passato da Pallavolo Valdiserchio, un in bocca al lupo alle avversarie per il prosieguo del torneo regionale e una ringraziamento a tutte le nostre ragazze per il bel campionato disputato. Al Dello Sport sfida tra Arnopolis e Piandisco' che si contendevano il terzo posto in classifica del campionato regionale di serie D, le nostre ragazze hanno giocato una brutta partita e non sembravano neanche lontante parenti di quelle che sabato scorso avevano sbancato con un netto 3-0 il Palabiagio di Figline. Nei primi due set non sono mai riuscite ad entrare in partita e il Piandiscò seppur giocando semplice, ha superato nettamente l'Arnopolis con due inappellabili 25-16. Poi ferite nell'ìorgoglio le ragazze hanno iniziato a ricevere meglio e pur non sviluppando un gran gioco hanno prevalso senza fatica sulle avversarie per 25/21 e 25/14. Quinto set appagate hanno lasciato campo libero alle avversarie, avvantaggiandole anche con ben 4 servizi sbagliati. Risultato del 5^ set 8-15 e risultato finale 3-2 per il Piandisco'. A commento finale, giocando così è stato un punto guadagnato, che ha mosso la classifica e ha lasciato la nostra squadra al terzo posto. Venerdì prossimo a Soci sarà derby speriamo che le ragazze ritrovino subito la giusta condizione perchè la squadra è forte e può fare molto di più. Buon risultato per la seconda divisione Pallavolo Casentino che a Poppi ha superato agevolmente nel derby il Casentino Volley per 3-0. (nell'immagine la stacanovista Petra Milli che oggi ha disputato ben 3 gare, e anche stasera è stata sicuramente la migliore in campo)

Giorgio Peruzzi